FarmaciaNews.net


News

Perdere peso per ridurre il rischio di infarto miocardico

L'infarto miocardico viene giustamente considerato il "killer" del tempo moderno. Si presenta quando il flusso sanguigno a livello delle coronarie ( le arterie che irrorano il cuore ) Ŕ ostruito completamente. A causa del mancato arrivo di sangue , il tessuto miocardico va in necrosi. Tra i principali fattori di rischio per l'infarto miocardico c'Ŕ l'eccesso di peso. L'eccesso di peso , infatti , provoca un maggior lavoro per il cuore. Pu˛ inoltre produrre un aumento della pressione sanguigna e dei livelli di colesterolo e di trigliceridi. Inoltre pu˛ favorire l'insorgenza del diabete. La sedentarietÓ e la cattiva alimentazione sono la principale causa dell'eccesso di peso , che colpisce la maggior parte della popolazione dei Paesi occidentali. La perdita di peso , pertanto , rappresenta uno degli obiettivi da perseguire per ridurre il rischio di infarto miocardico. Tra i "must" un costante esercizio fisico ed una corretta alimentazione. L'American Heart Association propone , per ridurre di peso , di modificare il proprio comportamento a tavola: - mangiare lentamente - assumere piccole porzioni di cibo - suddividere il cibo in diversi pasti giornalieri anzichŔ concentrarlo in un solo pasto principale - ridurre la quantitÓ di cibo ingerita - introdurre nella propria dieta frutta e vegetali - cuocere i cibi in modo da rimuovere il pi¨ possibile il grasso ( es bollire il cibo ) - non friggere i cibi o mangiare cibi fritti - evitare i cibi grassi ed energetici - bere acqua , evitando bevande zuccherate e gli alcoolici - mangiare in modo vario - ridurre lo stato di stress che pu˛ indurre a sovralimentarsi. Xagena , vista l'elevata incidenza dell'infarto miocardico ha dedicato all'argomento un sito specifico InfartoMiocardico.net , inoltre informazioni utili possono essere trovate sul sito: Cuore.net InfartoMio cardico.net , aggiornamenti sulla prevenzione , cura e riabilitazione dell'infarto miocardico